Fondo Scavini

scavini

Il nucleo principale dell'Archivio della Fondazione Casa e Archivio Piero Marinetti è costituito dalle Carte del Fondo Scavini, conferite dalla famiglia Scavini di Rivarolo Canavese. Le Carte, lasciate a fine anni '40 dalla sorella del filosofo, Teresa, al giornalista ed erudito canavesano Celeste Ferdinando Scavini, prima di pervenire alla Fondazione erano custodite presso il Centro Studi Canavesani di Rivarolo Canavese, di proprieta' della famiglia Scavini.
Prima ordinatrice delle Carte è stata Teresa Martinetti, che le ha amorevolmente raccolte e annotate perché fossero di testimonianza della vita e della personalità del fratello. Una prima, provvisoria descrizione è stata fatta da Amedeo Vigorelli (Il Fondo Martinetti di Rivarolo Canavese, in "Rivista di storia della filosofia", LII, 1997, n. 2, pp. 383-389).
Dopo la costituzione della Fondazione Casa e Archivio Piero Martinetti è iniziato il lavoro di riordino e catalogazione del Fondo Scavini. Un primo lavoro di riordino è stato svolto da Domenico Dario Curtotti. L'attuale catalogazione è stata effettuata da Luca Natali.
Le Carte del Fondo Scavini comprendono alcuni brevi inediti, i diari del filosofo, gli appunti di studio e di lettura, la corrispondenza con i famigliari, unitamente a documenti privati delle famiglie Martinetti e Bertogliatti (la famiglia materna), a documenti fotografici ed alla corrispondenza con studiosi, amici ed allievi. Il Fondo Scavini comprende inoltre i manoscritti originali di Gesu' Cristo e il Cristianesimo e di Ragione e Fede. Del Fondo fanno parte diverse edizioni di libri ed articoli del filosofo, oltre a dattiloscritti, tesi di laurea ed estratti di pubblicazioni inviati a Martinetti da colleghi e da allievi.
Il materiale è raccolto in 13 scatole contrassegnate da lettere (A-O) e suddivise al loro interno in cartelle.

 

C.Fiscale

92513330016

Demo

Pinterest

La Photogallery

Dove siamo

Fraz. Spineto 229 - Castellamonte