News

I luoghi della Maestria Canavesana: Conversazione su Piero Martinetti

Castello e Parco di Masino - Caravino (Torino)

Giovedì 22 luglio 2021, ore 18-20

Nell'ambito del progetto "I luoghi della Maestria Canavesana", si terrà al Castello di Masino una conversazione su Piero Martinetti, accompagnata dalle letture di Claudio Bova. Converseranno Maria Cristina Fenoglio Gaddò (Fondazione Casa e Archivio Piero Martinetti onlus), Valerio Giacoletto Papas e Marco Peroni (Progetto-08). Evento su prenotazione sul sito FAI-Castello di Masino.

 

Terza Giornata Martinettiana

Accademia delle Scienze di Torino, Dipartimento di Filosofia "Piero Martinetti" dell'Università degli studi di Milano, Fondazione Casa e Archivio Piero Martinetti, Fondazione Piero Martinetti, Istituto Lombardo Accademia di Scienze e Lettere, ISPF-CNR

Giovedì 10 giugno 2021, ore 9-12 - webinar

In ideale continuità con le precedenti "Giornate Martinettiane", tenutesi a Torino nel 1963 e nel 1993, questa terza "Giornata Martinettiana" vuole essere un'occasione per fare il punto sulla ripresa degli studi incentrati su una figura del nostro Novecento filosofico che sta attirando su di sé una nuova molteplicità di sguardi. Interverranno: Umberto Bottazzini, Franco Trabattoni, Giovanni Rota, Luca Natali, Giovanni Filoramo, Masimo Mori, Amedeo Vigorelli.

L'evento si potrà seguire sul canale Youtube del Dipartimento di Filosofia dell'Università di Milano.

Scarica la locandina

Scarica il programma

 

Gli scritti su Spinoza di Piero Martinetti

Societas Spinoziana e Università degli studi di Urbino Carlo Bo

7 giugno 2021 - ore 17, webinar

La Societas Spinoziana e il Dipartimento di Studi Umanistici dell'Università degli studi di Urbino Carlo Bo organizzano per il giorno 7 giugno alle ore 17 la presentazione dell'edizione degli "Scritti su Spinoza" di Piero Martinetti, a cura di Francesco Saverio Festa, Castelvecchi Editore. Interverranno Francesco Cerrato, Massimo Mori, Francesco Piro. Moderatore: Alessio Lembo. Accesso tramite link sulla locandina allegata.

Scarica la locandina

 

Regime e Dissenso - 1931 - I professori che rifiutarono il giuramento fascista

Università degli studi di Torino, 5/6 maggio 2021, webinar

L'Università degli studi di Torino, in occasione dei novant'anni dalla legge che impose il giuramento di fedeltà al regime fascista a tutti i professori universitari, ricorda i 12 che non giurarono: Ernesto Buonaiuti, Mario Carrara, Gaetano De Sanctis, Giorgio Errera, Giorgio Levi Della Vida, Fabio Luzzatto, Piero Martinetti, Bartolo Nigrisoli, Francesco Ruffini, Edoardo Ruffini Avondo, Lionello Venturi, Vito Volterra.

Interverranno: Elisa Signori, Bruna Soravia, Andrea Pellizzari, Marta Margotti, Giovanni Paoloni, Manuela Mosca, Mario Dogliani, Franco Capozzi, Erika Luciano, Antonello Venturi, Franca Varallo, Paola Vita Finzi, Amedeo Vigorelli, Ferdinando Treggiari, Luigiaurelio Pomante, Miriam Focaccia, Pier Giorgio Zunino.

Il webinar potrà essere seguito sul canale Youtube della Fondazione Einaudi: https://www.youtube.com/channel/UC2p37Y9zLH7DBZSOoAugEXQ

Scarica il programma

Scarica la locandina

 

"Leggere il Breviario Spirituale di Martinetti"

Edizioni Ibis, Pavia, Gennaio 2021

Il "Breviario spirituale" è una delle opere più lette e più amate di Piero Martinetti. Pubblicato in forma anonima nel 1922 ebbe subito grande successo di pubblico. Alessandro Galvan ha ora pubblicato, per i tipi di Ibis, un testo che, ripercorrendo tutte le parti del "Breviario", le commenta dettagliatamente e aiuta il lettore nel percorso di "ascesa" indicato da Martinetti, dalla vita quotidiana ai valori di una filosofia "religiosa" non confessionale. 

 

Eroi del libero pensiero

Giovedì 5 novembre 2020, ore 15,20 - Rai Tre, #maestri

Piero Martinetti è stato inserito fra gli "Eroi del libero pensiero" nella puntata di #maestri (rivedibile su Raiplay) di giovedì 5 novembre. Edoardo Camurri e il filosofo Michele Ciliberto, Professore Emerito di Filosofia Moderna e Contemporanea presso la Scuola Normale di Pisa, hanno ragionato dei rapporti tra libero pensiero e potere, e di come nella storia  delle idee questi si siano scontrati in base a dinamiche sempre riconoscibili. Partendo dal martirio di Giordano Bruno,  si è parlato di Anna Politovskaja, Tommaso Campanella, Giovanni Falcone e Piero Martinetti, definito da Ciliberto "un gigante della storia del pensiero".

 

Cerimonia istituzionale e visita al Giardino dei Giusti di Milano

Mercoledì 7 ottobre 2020, ore 17 - Giardino dei Giusti di Milano al Monte Stella

A causa della pandemia, la cerimonia di nomina dei nuovi Giusti 2020, fra i quali è annoverato Piero Martinetti, era stata tenuta il 6 marzo 2020 in forma strettamente privata. Mercoledì 7 ottobre 2020, Gariwo, l'associazione fondatrice del Giardino, celebrerà i nuovi Giusti con una cerimonia istituzionale a inviti (causa covid-19). Alle ore 17 si terrà una visita guidata aperta al pubblico.

 

La diffusione del pensiero di Piero Martinetti in Grecia

"The Book's journal", Atene, settembre 2020

Sul n. 111 della rivista greca "The Book's journal" del settembre 2020 è stato pubblicato un lungo e approfondito articolo di Panagiotis Tsiamouras sull'antifascismo morale e religioso di Piero Martinetti. Continua con successo la diffusione in Grecia del pensiero martinettiano ad opera di un filosofo appassionatosi a Martinetti durante il periodo della sua formazione accademica in Italia.

 

Piero Martinetti e i Filosofi antifascisti - RINVIATO PER EMERGENZA COVID-19

Lunedì 23 marzo 2020, ore 16,30 - Università degli studi di Milano, Aula Crociera Alta di Giurisprudenza, via Festa del Perdono, 7

In occasione della presentazione del volume "Filosofi antifascisti. Gli interventi del Congresso milanese della Società Filosofica Italiana sospeso dal regime nel 1926" (Mimesis, Milano-Udine 2016) interverranno: Luca Bianchi, Direttore del Dipartimento di Filosofia "Piero Martinetti", Università degli studi di Milano; Fabio Minazzi, Univesrità degli studi dell'Insubria; Amedeo Vigorelli, Università degli studi di Milano. Presenterà l'incontro Rossana Veneziano, Presidente della Società Filosofica Italiana - Sezione Lombardia.

 

Piero Martinetti onorato al Giardino dei Giusti di Milano

Venerdì 6 marzo 2020, ore 14,30 - Giardino dei Giusti di Milano al Monte Stella

In occasione della Giornata dei Giusti 2020, Piero Martinetti è entrato nel novero degli appartennenti al Giardino dei Giusti di Milano, insieme alle donne di Rosenstrasse, a Wallace  Broeker, Valerij Legasov, Yusra Mardini, Hevrin Khalaf. Le figure dei nuovi Giusti sono state ricordate dai rappresentanti dell'Associazione per il Giardino dei Giusti di Milano (Comune di Milano, Gariwo, UCEI): Lamberto Bertolé, presidente del Consiglio Comunale di Milano, Gabriele Nissim, presidente di Gariwo, Giorgio Mortara, vicepresidente UCEI.

 

Martinetti e l'Università di Milano di fronte alle leggi razziali

Martedì 3 marzo 2020, ore 12,30 - Università degli studi di Milano, Aula Crociera Alta di Studi Umanistici, via Festa del Perdono 7

Piero Martinetti, oltre a Benedetto Croce, fu l'unico membro di una Accademia italiana a rifiutarsi di compilare il questionario sulla razza, reso obbligatorio dalle leggi razziali del 1938. L'Università di Milano, in occasione della "Giornata europea dei Giusti", ricorda Piero Martinetti e i docenti vittime delle leggi razziali. Converseranno con Anna Foa, docente di Storia moderna ed esperta di Storia ebraica, docenti e ricercatori dell'Ateneo milanese e del CNR.

 

"La psiche degli animali" nella traduzione in greco di Panagiotis Tsiamouras

Lo studioso greco Panagiotis Tsiamouras continua la sua opera di divulgazione in Grecia del pensiero di Piero Martinetti. Per i tipi di Kuanaugé ha dato alle stampe a inizio 2019 "La psiche degli animali", il testo martinettino pubblicato nel 1926 nella raccolta "Saggi e discorsi". La traduzione greca è corredata da una introduzione alla concezione martinettiana del mondo animale e da una postfazione su "Il passo dal paradigma antropocentrico ad una nuova concezione dell'alterità...è sufficiente?". In appendice, inoltre, sono stati tradotti alcuni passi del "Breviario spirituale", dal testo originale del 1922 delle edizioni Isis.

 

La sfida della libertà - Filosofia e politica nell'Italia del Ventennio

Gruppo di ricerca filosofica Chora - Ridotto del Teatro Civico di Tortona, via Ammiraglio Mirabello, 3 - Tortona (Alessandria)

Il "Gruppo di ricerca filosofica Chora" di Tortona organizza nel periodo 5 novembre-3 dicembre 2019 un ciclo di cinque incontri su filosofia e politica nell'Italia del Ventennio. Gli interventi affronteranno il pensiero di: Benedetto Croce (Gianni Castagnello, 5 novembre), Piero Martinetti (Alessandro Galvan, 12 novembre), Antonio Gramsci (Giuseppe Cospito, 19 novembre), Piero Gobetti (Giorgio Gatti, 26 novembre), Lelio Basso (Chiara Giorgi, 3 dicembre). Tutti gli incontri si terranno alle ore 17,30.

 

Lettura Martinetti 2019

Luca Bianchi, Università degli Studi di Milano

La "specificità italiana": note sulla filosofia italiana fra Medioevo e Rinascimento

Introduce: Maria Cristina Fenoglio Gaddò, Fondazione Casa e Archivio Piero Martinetti ONLUS

Mercoledì 20 novembre 2019, ore 17,00 - Palazzo del Rettorato dell'Università degli Studi di Torino, Sala Principi d'Acaja, via Po 17/via Verdi 8

Nella Lettura di quest'anno, Luca Bianchi svilupperà il tema delle origini della filosofia italiana fra Medioevo e Rinascimento. Nell'affrontare questo tema, il professor Bianchi partirà da Piero Martinetti e dal dibattito che, fra gli anni '20 e '30 del '900, coinvolse i filosofi italiani suoi contemporanei.

Scarica l'invito

Scarica la locandina

 

Lettura Martinetti 2018

Pier Giorgio Zunino, Università degli Studi di Torino

La cultura italiana e il fascismo: Gadda e Montale nelle ombre del regime

Presiede: Elio Franzini, Rettore dell'Università degli Studi di Milano

Lunedì 26 novembre 2018, ore 17,30 - Palazzo Sormani, Sala del Grechetto, via Francesco Sforza, 7 - Milano

Nella "Lettura" di quest'anno Pier Giorgio Zunino tocca un tema che costituisce lo sfondo dell'ultima parte della vita di Piero Martinetti, cioè il rapporto tra gli intellettuali e il fascismo. Ripercorrendo le varie posizioni assunte da Gadda e Montale in quel periodo, grazie alla estrema sensibilità rivelativa che il percorso biografico consente, affioreranno aspetti della loro vita e del loro tempo. La "Lettura" è il frutto di un ampio lavoro di scavo nelle opere letterarie, negli scritti civili, nelle lettere di due tra i maggiori letterati del Novecento, testi che nel loro insieme rappresentano un corpus documentario che per la sua ampiezza e varietà costituisce un non frequente caso nella storia degli intellettuali durante il fascismo.

Scarica l'invito

Scarica la locandina

 

Il riordino e la nuova catalogazione delle Carte di Piero Martinetti 

Il Fondo Piero Martinetti depositato presso l'Accademia delle Scienze di Torino e l'Archivio Piero Martinetti depositato presso la Fondazione Casa e Archivio Piero Martinetti di Spineto sono stati oggetto di un importante progetto di riordino e catalogazione, sostenuto dalla Compagnia di San Paolo. Il progetto ha consentito di procedere al riordino complessivo, al condizionamento e alla schedatura dei documenti presenti nei due archivi. I risultati di questo considerevole lavoro, durato più di un anno, sono stati raccolti in un volume, "Le Carte di Piero Martinetti", edito dall'Accademia con la cura di Luca Natali, Leo Olschki Editore, aprile 2018. Il volume è corredato da un ampio saggio introduttivo nel quale viene ricostruita la storia degli studi martinettiani, da una nota archivistica e da un profilo biografico-critico. Il volume è dunque uno strumento di lavoro per gli studiosi e una chiave di accesso privilegiata per quanti vogliano avvicinarsi a uno dei rappresentanti più significativi della filosofia italiana del Novecento. 

 

Giornata "Per Piero Martinetti" all'Università Statale di Milano

Lunedì 5 marzo 2018 - Università Statale di Milano, Via Festa del Perdono 7.

La Statale di Milano celebra l'intitolazione del dipartimento di Filosofia a Piero Martinetti con un seminario, una mostra e uno spettacolo:

ore 11, Aula Crociera Alta di Studi Umanistici, Seminario sulla vita di Piero Martinetti. Intervengono Maria Cristina Fenoglio Gaddò (Fondazione Casa e Archivio Piero Martinetti), Luca Natali (Università di Milano), Pier Giorgio Zunino (Accademia delle Scienze di Torino). Modera Amedeo Vigorelli (Università di Milano).

ore 18, Aula Magna. "Per Piero Martinetti". Intervengono Gianluca Vago (Rettore dell'Università Statale di Milano), Filippo del Corno (Assessore alla Cultura del Comune di Milano), Valerio Onida (Presidente emerito della Corte Costituzionale e Presidente dell'Istituto Nazionale Ferruccio Parri), Maria Cristina Fenoglio Gaddò (Fondazione Casa e Archivio Piero Martinetti), Luca Bianchi (Direttore del Dipartimento di Filosofia "Piero Martinetti"). Segue rappresentazione teatrale "Preferirei di no" del Teatro Arsenale (regia di Valentina Colorni).

Dal 5 al 30 marzo, Biblioteca di Filosofia - Spazio Ghiacciaia. Mostra bibliografica e documentale.

Scarica la locandina mattina

Scarica la locandina pomeriggio

 

La Grecia incontra Piero Martinetti 

Lo studioso Panagiotis Tsimuras ha pubblicato sul quotidiano greco Il giornale dei redattori (27-28 gennaio 2018) un approfondito articolo sul pensiero di Piero Martinetti, dal titolo Settantacinque anni dalla morte di Piero Martinetti. L'attualità di un intellettuale "inattuale". Tsimuras sta lavorando alla traduzione in greco de Il Vangelo, una delle opere di Martinetti poste all'Indice dalla chiesa cattolica nel 1937.

 

Intitolazione del Dipartimento di Filosofia dell'Università Statale di Milano a Piero Martinetti

Lunedi 5 marzo 2018, ore 18 - Aula Magna dell'Università Statale, via Festa del Perdono, 7 - Milano

"Preferirei di no" - spettacolo del Teatro Arsenale (regia di Valentina Colorni)

Nell'ottobre 2017 il Senato Accademico dell'Università Statale di Milano ha deliberato di intitolare il dipartimento di Filosofia a Piero Martinetti. La Statale ha deciso di celebrare e dare visibilità a questa sua importante decisione con un evento significativo e con uno spettacolo che ricorda i 12 professori universitari (su 1240) che non giurarono, fra i quali, unico professore di filosofia, Piero Martinetti.

 

Lettura Martinetti 2017

Massimo Ferrari

Un filosofo senza eredi? Piero Martinetti e la filosofia italiana del '900

Martedì 28 novembre 2017, ore 17Accademia delle Scienze di Torino

Nella seconda metà del Novecento la cultura filosofica italiana ha reso più volte omaggio a Martinetti, riconoscendo in lui il maestro di rigore morale, il filosofo sordo alle mode del momento, il nobile studioso capace di resistere alle pressioni della dittatura fascista. Indagini più recenti hanno sondato la sua biografia intellettuale, i testi inediti, i rapporti con la filosofia italiana e non solo italiana del suo tempo. Eppure Martinetti ha avuto degli autentici eredi? Il "martinettismo" di cui ha parlato Norberto Bobbio sopravvive o può ancora sopravvivere nelle discussioni dei giorni nostri? Uno sguardo più ampio, che vada anche oltre Martinetti, può aiutarci a trovare una risposta.

 

Maggio 2017 - Riconoscimento di "Archivio di interesse storico particolarmente importante" per l'archivio della Fondazione

Il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo - Soprintendenza Archivistica e Bibliografica del Piemonte e della Valle d'Aosta, con decreto n.5/2017 ha dichiarato il 12 maggio scorso il complesso archivistico della Fondazione Casa e Archivio Piero Martinetti "di interesse storico particolarmente importante" e pertanto sottoposto alla disciplina del decreto legislativo 22/01/2004, n.42. L'importante riconoscimento, giunto al termine di una attento procedimento da parte della Soprintendenza Archivistica e Bibliografica del Piemonte e della Valle d'Aosta iniziato nel 2016, premia il lavoro svolto in questi anni dalla Fondazione e garantisce la tutela nel tempo dell'unitarietà del complesso archivistico.

 

26-27 ottobre 2016, Varese, Collegio Cattaneo e Aula Magna Università degli Studi dell'Insubria

Piero Martinetti: l'impegno della ragione nel mondo. Sulle radici della "scuola di Milano" tra ragione e vita, tra Kant e Spinoza.

Il Convegno internazionale su Piero Martinetti, organizzato dall'Università degli Studi dell'Insubria e dal Centro Internazionale Insubrico "Carlo Cattaneo" e "Giulio Preti", affronterà il tema del rapporto tra ragione e vita in Martinetti, approfondendo le diverse sfaccettature della riflessione filosofica e della biografia civile martinettiana. Interventi di Fabio Minazzi, Fulvio Papi, Carlo Sini, Amedeo Vigorelli, Ettore Brissa, Maria Cristina Fenoglio Gaddò, Giulia Santi, Elisabetta Scolozzi, Alice Crisanti, Fabio Ciraci, Martina Lazzari, Luca Natali, Giovanni Rota, Rossana Veneziano, Veronica Ponzellini, Giovanna Lo Cicero, Paolo Giannitrapani, Stefania Barile, Patrizia Pozzi, Sandro Mancini, Marzio Zanantoni.

Il convegno sarà inframmezzato da due interventi teatrali: lo spettacolo del Teatro Arsenale di Milano "Preferirei di no", tratto dal libro di Giorgio Boatti dedicato ai dodici professori universitari che si opposero a Mussolini, e lo spettacolo del Teatro delle Selve "Il filosofo con la pistola", di Franco Acquaviva.

Al termine del convegno, a ricordo del simposio, verrà messa a adimora nel campus universitario un esemplare di Ginko biloba, una delle piante amate da Martinetti.

 

 

Lettura Martinetti 2016

Elio Franzini

Il ruolo attuale della filosofia e la responsabilità del filosofo

Martedì 26 aprile 2016, ore 17 - Università degli Studi di Milano, Sala Malliani, via Festa del Perdono 7 - Milano

Nel 1920, Piero Martinetti tenne tre conferenze dal titolo Il compito della filosofia nell'ora presente. In questo scritto Martinetti pose una domanda fondamentale: "In mezzo al tumultuare degli eventi, che sembrano precipitare rapidamente ogni giorno di più verso ignoti abissi, quale aiuto o speranza può attendersi dalla filsofia che sermbra per sua stessa natura più che mai lontana da ogni forma di azione?". Rispondere a tale questione è forse impossibile, ma l'interrogativo stesso aiuta oggi a pensare il senso, attuale e perenne, della responsabilità culturale e sociale della filosofia.

Scarica l'invito

 

Lettura Martinetti 2015

Massimo Mori

Stato e sovranità in Immanuel Kant

Mercoledì 4 novembre 2015, ore 17 - Accademia delle Scienze di Torino, Sala dei Mappamondi, Via Accademia delle Scienze 6, Torino

Per l'Edizione 2015 della Lettura Martinetti, Massimo Mori ha illustrato come Kant sviluppi la sua concezione della sovranità dello stato in base a due modelli: Hobbes e Rousseau. Il primo garantisce la solidità dello stato e l'incoercibilità del potere. Il secondo ha come obiettivo l'autonomia politica del cittadino e la sua partecipazione alla gestione dello Stato. Ma le due esigenze non sempre risultano conciliabili. E non solo in Kant.

Scarica l'invito

Scarica la locandina

 

8-10 ottobre 2015, Chivasso-Castellamonte

Piero Martinetti filosofo europeo. Un ponte tra culture

Nell'ambiente filosofico italiano, Piero Martinetti è stato uno dei primi mediatori dei dibattiti che si svolgevano in ambiente europeo, soprattutto tedesco, intorno ai grandi temi della metafisica, dell'eredità del criticismo, dell'etica, della filosofia della religione, della filosofia della storia, del confronto con altre culture. Nel corso del convegno, organizzato dall'Università di Trento, ne parleranno Guido Ghia, Fabrizio Spegis, Fabrizio Meroi, Omar Brino, Sandro Mancini, Amedeo Vigorelli, Silvano Zucol, Marcello Neri, Markus Krienke, Lorena Cebolla, Alberto Pelissero, Francesco Ghia, Luca Natali.

Scarica il pieghevole-Facciata esterna

Scarica il pieghevole-Facciata interna

 

27 aprile-8 maggio 2015

Università degli Studi di Milano - Biblioteca del Dipartimento di Filosofia - Via Festa del Perdono, 7

Mostra di documenti dell'archivio della Fondazione Casa e Archivio Piero Martinetti ONLUS

Il "Gesù Cristo" di Martinetti: politica e religione negli anni del fascismo

Per la prima volta esposti in una ricchissima mostra i documenti originali della Fondazione che ricostruiscono lo scontro di Piero Martinetti con il regime fascista e con la chiesa cattolica e che comprovano l'avanzata all'unisono dei due poteri nella vita culturale italiana. Dalla rinuncia alla nomina all'Accademia dei Lincei allo scioglimento del Congresso di Filosofia del '26, dal rifiuto al giuramento alla condanna da parte del Sant'Uffizio. Il mondo dell'epoca rivive nella corrispondenza di Martinetti con colleghi, amici, allievi, gerarchie politiche ed ecclesiastiche. Una parte della mostra è dedicata in modo specifico al "Gesù", dalla prima stesura alla pubblicazione e poi al sequestro e alla condanna.

 

Martedì 5 maggio 2015, ore 15-18,30

Università degli Studi di Milano - Sala Crociera Alta - Via Festa del Perdono, 7

"Gesù Cristo e il cristianesimo" di Piero Martinetti: una rilettura

Renato Pettoello presiederà un pomeriggio dedicato alla rilettura del Gesù di Martinetti, con interventi di Grado Giovanni Merlo, Remo Cacitti, Enrico Colombo, Luca Natali. Alla tavola rotonda che seguirà, oltre ai relatori parteciperanno Maria Cristina Bartolomei, Massimo Ferrari, Renato Pettoello, Amedeo Vigorelli, Pier Giorgio Zunino.

Scarica l'invito

 

Lettura Martinetti 2014

Vladimiro Zagrebelsky

Legge, processo e giudice nella visione di Cesare Beccaria. Cosa resta dopo due secoli e mezzo.

Mercoledì 5 novembre 2014, ore 17 - Accademia delle Scienze di Torino, Sala dei Mappamondi, Via Accademia delle Scienze 6, Torino

Per l'Edizione 2014 delle "Letture Martinetti" Vladimiro Zagrebelsky analizzerà cosa resta della visione di Cesare Beccaria a 250 anni dalla prima pubblicazione di "Dei delitti e delle pene". Nella parte più nota della sua più famosa opera Cesare Beccaria propugna l'abolizione della tortura e della pena di morte e l'adozione di regole processuali rispettose dei diritti dell'accusato. Ma accanto a ciò egli vuole poche leggi, chiare per tutti; leggi che il giudice non interpreta, ma applica ai fatti accertati. La storia l'ha seguito sui primi punti, ma l'ha smentito sull'ultimo.

Scarica l'invito

Scarica la locandina

 

Leggi tutto

Letture Martinetti

letture-2

La "Lettura Martinetti" costituisce il principale evento annuale della Fondazione Casa e Archivio Piero Martinetti. Le "Letture" sono state istituite nel 2008 in collaborazione con la Fondazione Piero Martinetti di Torino, con l'intento di stimolare il dibattito su temi di filosofia, etica e diritto di grande respiro e prossimi alla sensibilità martinettiana. Il testo delle "Letture" viene pubblicato sulla "Rivista di filosofia" nel primo numero dell'anno successivo a quello in cui sono state tenute. La Lettura inaugurale, tenuta da Salvatore Veca sul tema "Un'idea di laicità", si è tenuta presso l'Accademia delle Scienze di Torino il 6 maggio 2008.

Leggi tutto

Attività con le scuole

scu

La Fondazione accoglie su appuntamento scuole e università ed organizza, a richiesta, incontri formativi e workshops direttamente presso gli istituti. E' inoltre disponibile a collaborare a progetti didattici relativi alla figura di Piero Martinetti e ai temi prossimi alla sua sensibilità.

Suggerimenti di lettura

La rubrica "Suggerimenti di lettura" vuole essere un invito alla lettura o alla riscoperta di scritti martinettiani e non. Le schede sono scaricabili in formato pdf da questa pagina, o sono "sfogliabili" su Pinterest, accessibile dalla home page. 

Leggi tutto

C.Fiscale

92513330016

Demo

Pinterest

La Photogallery

Dove siamo

Fraz. Spineto 229 - Castellamonte