News

26-27 ottobre 2016, Varese, Collegio Cattaneo e Aula Magna Università degli Studi dell'Insubria

Piero Martinetti: l'impegno della ragione nel mondo. Sulle radici della "scuola di Milano" tra ragione e vita, tra Kant e Spinoza.

Il Convegno internazionale su Piero Martinetti, organizzato dall'Università degli Studi dell'Insubria e dal Centro Internazionale Insubrico "Carlo Cattaneo" e "Giulio Preti", affronterà il tema del rapporto tra ragione e vita in Martinetti, approfondendo le diverse sfaccettature della riflessione filosofica e della biografia civile martinettiana. Interventi di Fabio Minazzi, Fulvio Papi, Carlo Sini, Amedeo Vigorelli, Ettore Brissa, Maria Cristina Fenoglio Gaddò, Giulia Santi, Elisabetta Scolozzi, Alice Crisanti, Fabio Ciraci, Martina Lazzari, Luca Natali, Giovanni Rota, Rossana Veneziano, Veronica Ponzellini, Giovanna Lo Cicero, Paolo Giannitrapani, Stefania Barile, Patrizia Pozzi, Sandro Mancini, Marzio Zanantoni.

Il convegno sarà inframmezzato da due interventi teatrali: lo spettacolo del Teatro Arsenale di Milano "Preferirei di no", tratto dal libro di Giorgio Boatti dedicato ai dodici professori universitari che si opposero a Mussolini, e lo spettacolo del Teatro delle Selve "Il filosofo con la pistola", di Franco Acquaviva.

Al termine del convegno, a ricordo del simposio, verrà messa a adimora nel campus universitario un esemplare di Ginko biloba, una delle piante amate da Martinetti.

 

 

Lettura Martinetti 2016

Elio Franzini

Il ruolo attuale della filosofia e la responsabilità del filosofo

Martedì 26 aprile 2016, ore 17 - Università degli Studi di Milano, Sala Malliani, via Festa del Perdono 7 - Milano

Nel 1920, Piero Martinetti tenne tre conferenze dal titolo Il compito della filosofia nell'ora presente. In questo scritto Martinetti pose una domanda fondamentale: "In mezzo al tumultuare degli eventi, che sembrano precipitare rapidamente ogni giorno di più verso ignoti abissi, quale aiuto o speranza può attendersi dalla filsofia che sermbra per sua stessa natura più che mai lontana da ogni forma di azione?". Rispondere a tale questione è forse impossibile, ma l'interrogativo stesso aiuta oggi a pensare il senso, attuale e perenne, della responsabilità culturale e sociale della filosofia.

Scarica l'invito

 

Lettura Martinetti 2015

Massimo Mori

Stato e sovranità in Immanuel Kant

Mercoledì 4 novembre 2015, ore 17 - Accademia delle Scienze di Torino, Sala dei Mappamondi, Via Accademia delle Scienze 6, Torino

Per l'Edizione 2015 della Lettura Martinetti, Massimo Mori ha illustrato come Kant sviluppi la sua concezione della sovranità dello stato in base a due modelli: Hobbes e Rousseau. Il primo garantisce la solidità dello stato e l'incoercibilità del potere. Il secondo ha come obiettivo l'autonomia politica del cittadino e la sua partecipazione alla gestione dello Stato. Ma le due esigenze non sempre risultano conciliabili. E non solo in Kant.

Scarica l'invito

Scarica la locandina

 

8-10 ottobre 2015, Chivasso-Castellamonte

Piero Martinetti filosofo europeo. Un ponte tra culture

Nell'ambiente filosofico italiano, Piero Martinetti è stato uno dei primi mediatori dei dibattiti che si svolgevano in ambiente europeo, soprattutto tedesco, intorno ai grandi temi della metafisica, dell'eredità del criticismo, dell'etica, della filosofia della religione, della filosofia della storia, del confronto con altre culture. Nel corso del convegno, organizzato dall'Università di Trento, ne parleranno Guido Ghia, Fabrizio Spegis, Fabrizio Meroi, Omar Brino, Sandro Mancini, Amedeo Vigorelli, Silvano Zucol, Marcello Neri, Markus Krienke, Lorena Cebolla, Alberto Pelissero, Francesco Ghia, Luca Natali.

Scarica il pieghevole-Facciata esterna

Scarica il pieghevole-Facciata interna

 

27 aprile-8 maggio 2015

Università degli Studi di Milano - Biblioteca del Dipartimento di Filosofia - Via Festa del Perdono, 7

Mostra di documenti dell'archivio della Fondazione Casa e Archivio Piero Martinetti ONLUS

Il "Gesù Cristo" di Martinetti: politica e religione negli anni del fascismo

Per la prima volta esposti in una ricchissima mostra i documenti originali della Fondazione che ricostruiscono lo scontro di Piero Martinetti con il regime fascista e con la chiesa cattolica e che comprovano l'avanzata all'unisono dei due poteri nella vita culturale italiana. Dalla rinuncia alla nomina all'Accademia dei Lincei allo scioglimento del Congresso di Filosofia del '26, dal rifiuto al giuramento alla condanna da parte del Sant'Uffizio. Il mondo dell'epoca rivive nella corrispondenza di Martinetti con colleghi, amici, allievi, gerarchie politiche ed ecclesiastiche. Una parte della mostra è dedicata in modo specifico al "Gesù", dalla prima stesura alla pubblicazione e poi al sequestro e alla condanna.

 

Martedì 5 maggio 2015, ore 15-18,30

Università degli Studi di Milano - Sala Crociera Alta - Via Festa del Perdono, 7

"Gesù Cristo e il cristianesimo" di Piero Martinetti: una rilettura

Renato Pettoello presiederà un pomeriggio dedicato alla rilettura del Gesù di Martinetti, con interventi di Grado Giovanni Merlo, Remo Cacitti, Enrico Colombo, Luca Natali. Alla tavola rotonda che seguirà, oltre ai relatori parteciperanno Maria Cristina Bartolomei, Massimo Ferrari, Renato Pettoello, Amedeo Vigorelli, Pier Giorgio Zunino.

Scarica l'invito

 

Lettura Martinetti 2014

Vladimiro Zagrebelsky

Legge, processo e giudice nella visione di Cesare Beccaria. Cosa resta dopo due secoli e mezzo.

Mercoledì 5 novembre 2014, ore 17 - Accademia delle Scienze di Torino, Sala dei Mappamondi, Via Accademia delle Scienze 6, Torino

Per l'Edizione 2014 delle "Letture Martinetti" Vladimiro Zagrebelsky analizzerà cosa resta della visione di Cesare Beccaria a 250 anni dalla prima pubblicazione di "Dei delitti e delle pene". Nella parte più nota della sua più famosa opera Cesare Beccaria propugna l'abolizione della tortura e della pena di morte e l'adozione di regole processuali rispettose dei diritti dell'accusato. Ma accanto a ciò egli vuole poche leggi, chiare per tutti; leggi che il giudice non interpreta, ma applica ai fatti accertati. La storia l'ha seguito sui primi punti, ma l'ha smentito sull'ultimo.

Scarica l'invito

Scarica la locandina

 

Torino, Campus Luigi Einaudi - Aula magna - martedì 28 ottobre 2014

Martinetti: la questione animale come filosofia prima. Percorsi di lettura tra testo, teatro, biblioteca.

Progetto bibliotecario urbano sul pubblico dominio - Università degli Studi di Torino, DigitUniTo, Sistema bibliotecario d'Ateneo.

Scarica il programma

 

Cefalù - Teatro Cicero - 24 e 25 maggio 2014

6a edizione del Seminario Popolare sul Pensiero dell'Estremo Oriente

"Agire o non-agire?" Strategia di pensiero azione in Oriente e Occidente

Alice Crisanti (Università di Roma "La Sapienza"), "Il problema dell'agire in Piero Martinetti. Dalla filosofia del Samkhya al rifiuto del fascismo". Sabato 24 maggio

Scarica la locandina

 

Salone internazionale del Libro di Torino - 12 maggio 2014, ore 17, 30 - Sala Bianca

"A proposito della prima edizione critica di Gesù Cristo e il cristianesimo"

Intervengono: Giovanni Filoramo, Luca Natali, Giuseppe Riconda, Alberto Mina

Modera: Renato Pettoello

 

Piero Martinetti, "Gesù Cristo e il cristianesimo"- Edizione critica,  Editrice Morcelliana, Brescia, 2014. 

A cura di Luca Natali. Introduzione di Giovanni Filoramo.

L'opera, sequestrata dalla polizia fascista il giorno stesso della sua stampa e messa all'Indice dalla Congregazione del Sant'Uffizio, appare oggi per la prima volta in edizione critica, condotta sul manoscritto depositato presso la Fondazione Casa e Archivio Piero Martinetti e sulle carte del Fondo Martinetti dell'Accademia delle Scienze di Torino.

Un "classico", come scrive Filoramo nella sua Introduzione, "che si iscrive in una tradizione secolare, tipica del mondo protestante, che ha teso a leggere la storia del cristianesimo in chiave antiecclesiastica".

 

Dal 4 al 17 aprile 2014 - Teatro Arsenale, Via Cesare Correnti 11, Milano.

"Preferirei di no - Le storie dei dodici professori che si opposero a Mussolini"

di Riccardo Mini dal testo di Giorgio Boatti

Rielaborazione drammaturgica del libro "Preferirei di no" di Giorgio Boatti, Einaudi, 2001. Le storie dei 12 professori universitari, su 1250, che rifiutarono di prestare il giuramento imposto da Mussolini nel 1931. Oltre a Piero Martinetti, rifiutarono il giuramento: Ernesto Buonaiuti, Mario Carrara, Gaetano De Sanctis, Giorgio Errera, Giorgio Levi Della Vida, Fabio Luzzatto, Bartolo Nigrisoli, Francesco ed Edoardo Ruffini, Lionello Venturi, Vito Volterra.

 

Giovedì 22 maggio 2014, ore 9,15 - Università degli Studi di Milano, Via Festa del Perdono, 7 , Sala Crociera Alta

Convegno e Mostra fotografica (presso la Biblioteca di Filosofia)

"Banfi a Milano: l'università, l'editoria, il partito"

Introduce Elio Franzini. Relatori: Alice Crisanti, Andrea Di Miele, Nicola Del Corno, Massimo Ferrari, Marzio Zanantoni.

Scarica la locandina

C.Fiscale

92513330016

Demo

Pinterest

La Photogallery

Dove siamo

Fraz. Spineto 229 - Castellamonte